Convegno 10 Giugno Arte della Cura- Nuove prospettive di residenzialità e domiciliarità innovativa. ATTO II

Il Consorzio Vives promuove un confronto sul territorio dedicato al tema della Cura nelle residenze per anziani nella giornata di lunedì 10 giugno presso l’ASP Cordenonese “Arcobaleno” di Cordenons.
Il convegno del 10 giugno è il secondo dei due eventi realizzati in collaborazione con ASP Cordenonese “Arcobaleno” e ASP Umberto I di Pordenone.
Verranno trattati i temi riguardanti i processi di riclassificazione delle Case di Riposo avviati dalla Regione FVG e i nuovi scenari che il processo ha aperto per gli enti eroganti servizi di cura per anziani e per le famiglie beneficiarie. L’invecchiamento della popolazione pone infatti sempre più l’esigenza di ripensare servizi di cura e modelli di abitare, progettando e offrendo risposte innovative di residenzialità leggera che promuovano nuove visioni di Abitare Possibilee nuove opportunità di relazione con la comunità locale.
L’evento è realizzato con il Patrocinio di Federsanità FVG.
Aprirà i lavori Riccardo Riccardi,  Vicepresidente e Assessore alla Salute, Politiche Sociali e Disabilità della Regione FVG. Tra i relatori, esperti a livello regionale e nazionale di metodologie di cura rivolte agli anziani nonché esponenti di nuovi modelli di Abitare Possibilee di residenzialità innovativa per anziani, interverranno Maria Antonietta Crosetto, Vicepresidente della Bottega del Possibile di Torino; Marco Fumagalli, referente del Progetto Il Paese Ritrovato– Villaggio Alzheimer di Monza; Giorgio Pavan, Direttore Generale I.S.R.A.A. di Treviso; Pierluigia Verga, psicologa e psicoterapeuta presso A.S.S.T. Lariana, Centro di Riferimento Oncologico Tullio Cairoli di Como; Ranieri Antonio Zuttion, Direttore del Servizio integrazione sociosanitaria presso la Direzione Centrale Salute, politiche sociali e disabilità della Regione FVG.
Alla conclusione dei lavori interverranno Valentina Battiston, direttore ASP Cordenonese “Arcobaleno e Giovanni Di Prima,  direttore ASP Umberto I.
Vives nasce nel 2013 dalle consorziate Codess FVG Udine, Duemilauno Agenzia Sociale Trieste, FAI Pordenone, cooperative sociali fra le più importanti e storiche che oggi rappresentano un valore aggregato di oltre 2.000 lavoratori per un fatturato di circa 50 milioni di euro.
La partecipazione è gratuita. Per l’iscrizione si prega di compilare il coupon del volantino in allegato e inviarlo a [email protected] o al fax 0434 590686, entro il 3 giugno fino ad esaurimento posti.

artedellacura2-volantino-1

16 maggio 2019: L’assemblea del Consorzio Vives approva il bilancio e rinnova gli organi sociali con un nuovo Consiglio di Amministrazione.

VIVES: LEADER NEI SERVIZI SOCIO-SANITARI FVG
FABIO FEDRIGO NUOVO PRESIDENTE 

L’assemblea del Consorzio Vives approva il bilancio e rinnova gli organi sociali con un nuovo Consiglio di Amministrazione.
Alla presidenza di Vives per il prossimo triennio è stato eletto Fabio Fedrigo, già Direttore Generale FAI, che potrà contare sulla collaborazione di due vicepresidenti: Felicitas Kresimon (Presidente di Duemilauno) e Massimiliano Brumat (Direttore Codess FVG). 

Vives si conferma come il principale consorzio di Cooperative sociali del Friuli Venezia Giulia nell’ambito dei servizi socio-sanitari. Il 2018 ha registrato una crescita per la società del 58% e le proiezioni sul 2019 prevedono un volume della produzione di 12 milioni di euro con un ulteriore incremento del 77% del fatturato.
Vives nasce nel 2013 dalle consorziate Codess FVG Udine, Duemilauno Agenzia Sociale Trieste, FAI Pordenone, cooperative sociali fra le più importanti e storiche che oggi rappresentano un valore aggregato di oltre 2.000 lavoratori per un fatturato di circa 50 milioni di euro.
«Sono numeri importanti – sottolinea il Presidente Fedrigo – che rendono oggi Vives un interlocutore e un soggetto di primissimo livello per la gestione e la promozione dei servizi alla persona con le pubbliche amministrazioni, sociali e sanitarie. Voglio ringraziare Franco Fullin, il presidente uscente con cui abbiamo lavorato intensamente in questi sei anni. Mi affiancheranno in questo nuovo triennio Felicitas Kresimon e Massimiliano Brumat, due colleghi cooperatori di lunga esperienza, dotati di grande professionalità e sensibilità sociale. Sono davvero onorato di poter lavorare nei prossimi anni con loro».
Vives gestisce servizi socio-sanitari ed educativi presso l’Asp Moro di Codroipo, l’Asp Cordenonese e l’Asp Umberto I a Pordenone. 

 

24 maggio 2019: secondo appuntamento de Le Quattro Stagioni – Musica Intergenerazionale

La musica si fonde con la cura per sostenere i progetti assistenziali di ASP Umberto I. Il Consorzio Vives con l’Assocazione musicale Fadiesis promuovono una rassegna di musica intergenerazionale Le quattro stagioni, dove gli anziani sono protagonisti della città e i giovani e la città entrano nelle residenze per anziani.
Il secondo evento, Primavera, si terrà venerdì 24 maggio 2019 alle ore 20.30, in Casa per Anziani – ASP Umberto I, Piazza della Motta a Pordenone, e avrà come protagonisti gli allievi della Scuola di Musica Fadiesis.

Il progetto vuole far diventare l’ASP Umberto I spazio in cui giovani musicisti e gli anziani ospiti e i loro familiari si possano incontrare e trovare nella musica un linguaggio comune di comunicazione e condivisione.
La musica così entra nella Casa di Riposo e allo stesso tempo gli anziani escono da essa al fine di vivere momenti di creatività a loro dedicati.

QuattroStagioni-pieghevole_invito.pdf

CONSORZIO VIVES PER IL TERRITORIO

Vives è espressione dell’economia sociale del territorio del Friuli Venezia Giulia, rappresenta imprese nate e cresciute in una logica di sviluppo di comunità, dove il rapporto con il committente, le famiglie, i beneficiari dei servizi è fortemente caratterizzato dal legame territoriale. Vives è un Consorzio che garantisce le economie di scala di una grande impresa e al tempo stesso consente alle proprie imprese di non deformarsi e snaturarsi nel gigantismo delle multinazionali del settore socio-sanitario che, nell’ultimo decennio, hanno decisamente abbassato la media qualitativa dei servizi alla persona. La formula Vives, unica per le caratteristiche delle proprie consorziate, offre una gamma di servizi con standard qualitativi di primissimo livello. Vives è un progetto d’impresa che ha come primo obiettivo il qualificare la risposta nel mercato degli appalti, superando logiche aggregative commerciali a breve durata, curando in ogni dettaglio la proposta e la gestione dei servizi alla persona, assicurando in primis il benessere di coloro ai quali sono rivolti gli interventi e trasparenza, promozione e tutela dei diritti ai propri lavoratori.
In particolare nell’avvio delle nuova gestione di ASP Umberto I a Pordenone, il Consorzio si è fortemente impegnato ad assorbire gli esuberi della precedente gestione e a non lasciare a casa nessun lavoratore.

Il CONSORZIO VIVES nasce nel 2013 con l’obiettivo di qualificare l’offerta nell’ambito dei servizi socio-sanitari con particolare riferimento ai contratti con le pubbliche amministrazioni (Comuni, Aziende Sanitarie, ASP).

Vives è costituito da tre storiche cooperative sociali del Friuli Venezia Giulia: FAI Pordenone (1985), 2001 Agenzia Sociale Trieste (1999) e Codess FVG (2000). Tre Cooperative impegnate da sempre nei servizi dedicati all’infanzia, agli anziani, alla salute mentale, ai minori, alla disabilità e ai richiedenti protezione internazionale. Tre imprese sociali che operano su tutto il territorio delle 18 UTI (Unioni Territoriali Intercomunali) regionali: da Trieste a Pordenone, dalla Carnia alla Valli e Dolomiti Friulane, dall’Alto Isonzo al Medio Friuli, dalla Bassa Friulana al Livenza.